L’amatriciana, uno dei piatti italiani più famoso del mondo

0

La regione Lazio si trova al centro del nostro Paese. La sua importanza è principalmente legata al fatto che ha come capoluogo la capitale d’Italia, ossia la città di Roma che è famosa in tutto il mondo per la sua straordinaria storia. Qui la cucina è costituita per lo più da ricette popolari che vengono fatte con alimenti poveri. Tra le ricette più famose della regione vi è sicuramente la pasta all’amatriciana (o matriciana come dicono a Roma).

Le origini del piatto

Pare che all’origine di questa pietanza vi sia la gricia, anche conosciuta come amatriciana senza pomodoro o bianca. L’amatriciana deve il suo nome alla cittadina di Amatrice che si trova in provincia di Rieti nel Lazio. In seguito la ricetta è stata apprezzata nell’intera regione diventandone un piatto tradizionale.

La ricetta

Per preparare l’amatriciana è necessario avere pochi e semplici ingredienti: pomodori, guanciale, olio extravergine di oliva, pecorino e naturalmente della pasta (preferibilmente dei bucatini).

Come preparare l’amatriciana

Per prima cosa è necessario far soffriggere il guanciale nell’olio che è stato messo in padella, poi si aggiungono i pomodori tagliati a pezzettini e il sugo è pronto per condire la pasta, sulla quale va aggiunto il formaggio. Esistono anche delle varianti di questa ricetta tradizionale: si può utilizzare l’aglio o la cipolla da far soffriggere nell’olio, si può utilizzare lo strutto invece dell’olio e anche il pepe nero o il peperoncino. Al posto del guanciale si può mettere la pancetta.

Buon appetito

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.